"Un Gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l'impossibile"

Settore STRADA - GRANFONDO FIRENZE - DE ROSA 14 APRILE 2018

Firenze - Sono duemila gli iscritti alla Granfondo amatoriale di ciclismo “Città di Firenze” del 14 aprile 2018.

Il “serpentone” colorato si è mosso dall'incantevole scenario di Piazzale Michelangelo dal quale alle 8:30 è stato dato il via ufficiale, lasciando alle spalle lo spettacolo della città del rinascimento italiano.

30 gli atleti dell'Italian Army Cycling Team che hanno preso il via, tra cui 2 donne, sempre presenti all'interno del gruppo. Tutti i partecipanti hanno raggiunto velocemente la prima asperità di giornata, la salita del mondiale, la salita di Fiesole che ha dato il via alle “fatiche” per la stagione 2018 e della prima gara del calendario ufficiale del settore strada del team.

Lungo i due i tracciati previsti: uno medio di chilometri 96, l’altro lungo di chilometri 134, gli atleti si sono divisi rispettivamente 23 sul medio e 7 sul lungo con l'arrivo per entrambi i percorsi sul difficile "muro" di Via Salviati (la breve severa strada fiorentina resa “popolare” dai mondiali di ciclismo del 2013) con le sue dure pendenze fino al 20%.

Divisione tra i due percorsi dopo il Lago di bilancino, giro di boa per il percorso corto. Il tracciato del lungo invece prevedeva nei suoi 134 Km la salita del Passo della Futa, quindi Firenzuola, il Croci per poi transitare da Scarperia e raggiungere il traguardo di via Passo del Giogo, e il Passo Salviati.

In una giornata non proprio primaverile, che ha riservato anche la pioggia per gli atleti in gara, tutti i ragazzi del "treno blu", hanno concluso la gara, ottenendo anche ottimi risultati: oltre l'ottima presenza in termini numerici di atleti, il 1° posto di categoria M7 di Luigi Sernacchioli, il 5° posto di categoria EWS di Vanessa Gentilotti e si vuole dare grande risalto all'ottima prestazione di Maria Ersilia Allegrini che alla sua prima partecipazione a una gara ottiene un buon 8° posto di categoria EW2 dimostrando ottime caratteristiche generali.

La prima competizione del campionato sociale ha regalato già ottimi risultati a tutto il team, che lascia Firenze con la promessa di ritornare, promessa fatta agli organizzatori dell'omonima gara, che hanno visto il potenziale e la forza di un gruppo di amatori che con orgoglio indossano la maglia che comunque, al di là del nome, rappresenta il tricolore, che rappresenta tutta l'Italia è il movimento ciclistico amatoriale.