"Un Gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l'impossibile"

Atestina Superbike XCP 2018 e 1º TROFEO ITALIAN ARMY CYCLING TEAM

All’Atestina Superbike XCP 2018 l’ITALIAN ARMY CYCLING TEAM ha lasciato il segno!

Il Gruppo c'è! La Grinta c'è! L'amicizia c'è! ..e il Sorriso non manca mai...! Tutto questo ha fatto sì che il Treno Blu sia sfrecciato attraverso i Colli Euganei. La durezza e la bellezza di questa gara è  ben conosciuta dalla maggior parte dei biker italiani. La prima  calura estiva ha reso il percorso ancor più duro, con punte di 38 gradi, ma nessuno del Team ha gettato la spugna e ha proseguito lungo il tracciato.

Le tre salite micidiali, il "Dente del Diavolo" la salita del "Pirata" e la nuova "Jack Sparrow" e le veloci e tecniche discese  che caratterizzano questa gara non hanno intimorito i nostri atleti.

All'ultimo scollinamento tutti erano con il pensiero fisso alla linea del traguardo e alla fine di un’interminabile gara fatta di continui Sali e Scendi, non per niente questa gara viene sopranominata “un lungo cross-country”. Ancora una volta vanno i nostri miglioricomplimenti agli organizzatori per l’impeccabile manifestazione svoltasi.

In tutto questo, si è svolto anche il 1° TROFEO l’ITALIAN ARMY CYCLING TEAM del settore MTB, con una speciale classifica che ha visto, trionfare Antonio Fasulo al primo posto, subito a ruota il nostro Nicola Giglio al secondo posto, Mimmo Piccione sul terzo gradino del podio e a seguire hanno chiuso al quarto posto Canciani Andrea e quinto Amaldo Gigante. Una  menzione particolare va a Vania Rossi che oltre ad arrivare prima tra le donne del nostro Team, è stata premiata anche per il 5° posto nella sua categoria MW1.

Abbiamo lasciato l’accogliente Este, carichi di premi e soddisfazioni personali. E ora testa bassa e già concentrati per la prossima tappa in quel di Bibbiena, la Casentino Bike.

Ringraziamo tutti i compagni e sostenitori, gli sponsor sempre al nostro fianco, che hanno reso indimenticabile questa trasferta in terra “patavina”.